Tradizione e ricerca di nuovi sapori

shutterstock 78292150La continua ricerca di nuovi equilibri dei piatti ci porta a provare nuove combinazioni di odori e sapori, per sorprendere i nostri ospiti e riportare in tavola i colori, le sensazioni e le atmosfere della nostra terra.
Riscoprendo le nostre origini, curiamo i minimi dettagli: dal pane alla pasta fatta a mano, fino al dolce; la nostra cucina si propone di riscoprire i sapori ed i profumi del passato, rielaborando i piatti classici della nostra cucina, per regalare ai nostri ospiti nuove esperienze enogastornomiche.

Pescato del nostro mare

zuppa-pescePer chi lo desidera, sarà possibile abbinare gustosi piatti a base di pesce, dalle fritture di barca alle zuppe tipiche del territorio; utilizziamo prodotti ittici di primissima qualità provenienti dal nostro bel mare uno tra i più pescosi d'Italia e li cuciniamo con amore e sapienza all’insegna della cultura marinara. Ecco la nostra una proposta: frittura di barca con acciughe liguri, branzino oppure orata al sale, seppie alla griglia e ... lume di candela.

Riscoprire antichi sapori

Ravioli di FaraonaIl Germoglio Catering offre la possibilità di riscoprire gli antichi sapori della cucina locale, piatti semplici e gustosissimi che, nell'atmosfera particolare delle location, riescono a risvegliare, come per incanto, la memoria di tempi passati. Cerchiamo di risvegliare la memoria della tradizione di antichi sapori rendendo palpabile il connubio tra gastronomia e territorio.
La cucina offre, infatti, deliziosi piatti di tipicità locali, utilizzando ingredienti a chilometro zero, dando al prodotto finale un carattere di unicità e prelibatezza.
Il nostro servizio nasce dalla convinzione che la cucina è una delle componenti fondamentali della vita e dello stare insieme.
I sapori, i profumi, i gusti che proponiamo sono parte integrante della storia e della cultura locale e permettono di vivere il territorio anche e soprattutto a tavola.

Pane marocco di Montignoso

pane-maroccoIl pane marocco di Montignoso si ottiene dalla mescolanza di farina di mais e farina di grano tenero con aggiunta di lievito di birra, olio, olive nere e aromi (rosmarino, peperoncino tritato, salvia, aglio e sale). Ha una forma tonda del diametro di 20-25 cm, colore scuro e dorato in superficie. La cottura avviene in forno a legna su foglie di castagno. Viene prodotto da novembre fino a gennaio in coincidenza della raccolta delle olive.

Vengono impastate le farine di grano tenero e di granturco con acqua e olio, si aggiungono olive nere fresche, rosmarino e peperoncino tritati, salvia, aglio e sale. Si formano dei pani di circa 20-25 cm di diametro e si fanno cuocere in forni a legna su foglie di castagno. Viene consumato fresco, generalmente come antipasto.

Leggi tutto: Pane marocco di Montignoso

Cucina e territorio

pesceOltre alle bellezze naturali ed al clima piacevole, il nostro territorio custodisce un grande "tesoro gastronomico", prezioso sia per varietà di piatti che per le molteplici tecniche di preparazione.
L'abitudine ai profumi ed ai sapori dei prodotti tipici della nostra terra, ha sicuramente influito sulla nostra filosofia gastronomica.

Miele DOP lunigiana

mieleIl miele della Lunigiana viene prodotto nelle tipologie di acacia, millefiori e castagno. Il primo ha consistenza fluida e colore giallo paglierino luminoso; l’odore è delicato e floreale e il sapore molto dolce, vanigliato, fresco, non amarognolo. Il millefiori è il miele che può subire maggiori variazioni organolettiche da un anno all’altro. Tende a cristallizzare ed è in genere intenso, profumato, con sentori di melassa e liquirizia. Il miele di castagno, invece, si presenta liquido, o leggermente cristallizzato, e di colore ambrato; l’odore è intenso e persistente, così come il gusto: in bocca si può percepire un tipico fondo amarognolo generalmente marcato. Una volta estratto dall’alveare, il miele deve essere illimpidito tramite i passaggi di centrifugazione, decantazione e filtrazione; infine si procede al confezionamento.

Leggi tutto: Miele DOP lunigiana